CoVid-19

OZONO - PRESIDIO NATURALE PER LA SANIFICAZIONE - TECNOLOGIA O3M

COVID 19

Fin da quando l'Italia è entrata in emergenza CoVid, sempre più spesso i media "televisione, radio, web e altri canali di comunicazione", hanno parlato dell’ozono O3 quale elemento molto valido, naturale e  alternativo per la quotidiana sanificazione ambientale.

Innanzitutto, cos’è l'ozono?

  • L'ozono è uno degli ossidanti più forti ed efficienti presenti da sempre nell'atmosfera che circonda tutta la terra, è un elemento di cui non si può fare a meno (senza ozono non ci sarebbe vita sulla terra) è completamente naturale e di semplicissima struttura.
  • La molecola ozono nasce dall'unione di 3 atomi d'ossigeno atmosferico, lo stesso ossigeno che tutti gli esseri viventi della terra respirano.
  • Durante e dopo un temporale con scariche atmosferiche "fulmini" la presenza dell'ozono è facilmente percepibile nell'aria per l'odore molto caratteristico simile all'aglio.
  • Il comitato scientifico internazionale, ha dovuto giustamente fare ricerche e spiegare a tutti di cosa si tratta, dando all'ozono il suo valore, il peso specifico, la formula chimica, eccetera eccetera. Questo però non vuol dire che l'ozono è più pesante dell'aria e va a finire per terra! È purtroppo la tipica affermazione di tecnici impreparati, che non fanno altro che aggiungere confusione e incertezza.


Ma come agisce l’Ozono?

  • La molecola di ozono è estremamente instabile, una volta composta, tende a scindere rapidamente perdendo uno dei tre atomi che va a legarsi, con gli elementi sensibili presenti in aria acqua e su tutte le superfici.
  • All'atto della scissione l'energia sprigionata, modifica per ossidazione l'elemento coinvolto e la composizione O3 ritorna semplicemente ossigeno O- e O2. l'atomo singolo O- (radicale libero) non rimane tale, ma lega immediatamente con qualsiasi altro O- tornando O2 tutto è a zero impatto ambientale, senza alcun tipo di legame con altri elementi e sostanze, come invece farebbero gli altri composti chimici impiegati per l'igiene e la pulizia.
  • Gli elementi più suscettibili all'azione dell'ozono sono: Virus, Batteri, Spore, Muffe, Cisti e Funghi che possono essere debellati per ossidazione dall'ozono, ottenendo una piena e totale disinfezione. 


Nella letteratura Scientifica Internazionale, è specificato che per sanificare ambienti strutture e locali con presenza di virus e batteri, sono necessarie moderate concentrazioni di ozono e che già a 0,6 ppm, per un periodo non inferiore a 60 minuti, l'inibizione dei vari patogeni è tale da garantire, la permanenza degli esseri viventi in totale sicurezza. 

I rapporti ISS (Istituto Superiore della Sanità) del 15/05/2020 e del 23/07/2020 per l'emergenza COVID-19, elencano anche l’ozono tra gli elementi indicati per la sanificazione di ambienti cose e materiali. 

C'è la prova! L'ozono uccide il CoVid-19

Il 15 maggio per la prima volta al mondo il Giappone ha pubblicato uno studio scientifico condotto presso la Nara Prefectural University of Medicine, annunciando che la sostanza "Ozono", ha effetto sterilizzante utile contro l'infezione da CoVid-19.

"In laboratorio, a seguito dell'esposizione di una cultura di CoVid-19 ad ad un determinato quantitativo d'ozono generato in-situ, è stato confermato che l'infettività del Virus, era stata ridotta praticamente a zero".

Lo scopo dell'esperimento era quello di dimostrare l'efficacia d'un tipo di disinfezione che richiedesse meno tempo e fatica, rispetto ai metodi di pulizia manuale utilizzanti alcol o prodotti disinfettanti. Le conclusioni dello studio dimostrano che l'ozono può inattivare il 99,999% dei virus e che anche il nuovo coronavirus, può essere inattivato in normali condizioni di disinfezione con ozono.

  • L'ozono è uno dei componenti dell'atmosfera.
  • A differenza dei prodotti aerosol che bisogna far galleggiare in qualche modo nell'aria (vedi nebbia fredda, atomizzazione, eccetera), l'ozono arriva ovunque e penetra senza problemi anche dietro gli armadi e dentro i cassetti, in qualsiasi fessura, nelle fibre dei tessuti e raggiunge i posti più nascosti, impensabili, difficili se non impossibili da trattare.
  • Un qualsiasi prodotto atomizzato nell'aria, è pur sempre composto da piccolissime gocce più pesanti dell'aria che tendenzialmente precipitano verso il suolo, perdendo d'efficacia senza arrivare dove l'ozono arriva senza problemi. 


Ma quanto è sicuro l’Ozono?

  • L'ozono utilizzato in modalità corretta è estremamente sicuro e non fa danni!
  • L’Ozono è una molecola 100% naturale, non è combustibile, non è cancerogena, non è irritante per la pelle e le mucose, non danneggia materiali, superfici, mobili, pareti o tessuti e non inquina l'acqua, è potentissima, ma e si trasforma sempre e solo in ossigeno senza mai lasciare alcun residuo.
  • Nel 1996 il Ministero della Salute Italiano, ha riconosciuto l’Ozono quale “Presidio Naturale per la Sterilizzazione dei cibi e degli ambienti”.
  • L’ozono non danneggia i cibi (anzi, viene impiegato dall'industria alimentare per aumentare la "shelf-life = data di scadenza" e come già detto il suo utilizzo è approvato).
  • Anche la FDA (Food and Drug Administration) l'ente Statunitense che gestisce e controlla cibi e prodotti utilizzati per la loro conservazione, ne permette l'utilizzo per la sua capacità di uccidere batteri e muffe.
  • In caso di breve contatto durante la fase di trattamento, le concentrazioni di ozono non risultano nocive per l’uomo.
  • Per tutti i trattamenti di sanificazione con ozono, l'operazione deve avvenire in totale assenza di persone e animali, gli apparati O3M operano in totale autonomia ed eseguendo le direttive indicate nel manuale d'uso, non occorre fare null'altro e non bisogna arieggiare.
  • Dopo l'azione dell'ozono, la totalità dei patogeni presenti sarà stata definitivamente inattivata.


Ma l’ozono agisce in profondità?

La pulizia accurata dei tessuti e delle superfici riesce a rimuovere solo quello che si raggiunge, mentre con l’ozono, tutto viene liberato da patogeni, microorganismi e parassiti e perfettamente sanificato in profondità.

  • La produzione artificiale d'un generatore O3M, permettere di raggiungere elevate quantità d'ozono incolore che in breve tempo, vanno ad occupare l'intero volume da sanificare.
  • Come già affermato l'ozono, s'infiltra ovunque, in qualsiasi superficie porosa, attraversa fori, interstizi e arriva dove voi non potete arrivare, penetra nei muri e in tutti gli spazi, l'utilizzo è veramente a 360 gradi in casa e in ufficio, per sanificare i veicoli, nei luoghi pubblici, negli ospedali, nelle RSA, penetra nei cuscini, nelle fibre e nei rivestimenti tessili, in sedili, divani, poltrone, guanciali e materassi, eccetera eccetera.
  • Per farla breve, ovunque vi sia aria, si può iniettare ozono a saturazione che inibisce germi, batteri, virus e tutti i patogeni presenti.


È vero che è possibile utilizzare l'ozono in presenza di persone animali e piante? La risposta è affermativa,ma ATTENZIONE!

  1. Quasi nessuno dei generatori d’ozono in commercio possono permettersi questa funzionalità, mentre tutti i nostri apparati O3M trasportabili lo possono fare senza nessun tipo di accessorio da acquistare a parte.
  2. Vanno rispettate alla lettera, le normative vigenti in fatto di quantità d'ozono in aria per ore di presenza/lavoro.
  3. Bisogna affidarsi a tecnici competenti in materia, come lo siamo noi della O3M con oltre 35 anni d'esperienza.
  4. Bisogna poter programmare il funzionamento dell'apparecchio tenendo in conto anche delle varie tipologie di arredi, accessori, materiali, persone, piante e animali presenti negli ambienti.
  5. In assenza di calcoli precisi, bisogna con aggravio dei costi totali, installare sistemi di monitoraggio con sensori che, rilevano le concentrazioni in tempo reale, ed interfacciati direttamente al generatore d'ozono, per gestire pienamente tutte le sue funzionalità e garantire la massima sicurezza.


Ormai è ben chiaro per tutti, in questa condizione pandemica da "CoVid-19", uno dei maggiori problemi, oltre all’utilizzo quotidiano dei DPI (dispositivi di protezione individuale) è quello di trovare un sistema sicuro, per la disinfezione di ambienti, superfici e tutto ciò che in essi si trova, perché il virus può depositarsi e in presenza di condizioni favorevoli, può rimanere attivo anche per moltissimo tempo.

Per ovviare a questo è importante procedere con sanificazioni periodiche di tutti gli spazi ed ambienti chiusi, proprio come i protocolli di sicurezza lo impongono, anche se parlano esclusivamente di sanificazione, eludendo i dettagli di come questa debba essere svolta.

Vi sono molte tecniche applicabili, ma la meno invasiva, più efficiente in fatto di disinfezione e sanificazione e più economica, è quella con attuata con l'ozono.


Il Problema

Purtroppo vari e troppi Ministeri dello Stato Italiano; Salute, Interni, Protezione Civile, INAIL , ASL, ... e anche altri enti privati, nella confusione più totale, hanno dato forma ad una loro versione sull’ozono che ha distorto la realtà, tanto da rendere ancor più confusionaria la drammatica situazione .
Sono moltissimi i cittadini che ancor oggi non sanno, oppure non hanno ancora compreso cos'è realmente l’ozono e cosa può fare.
L'ozono può fare moltissimo per migliorare la situazione ed è per questo motivo, noi di O3M con esperienza ultra trentennale nella costruzione di generatori d'ozono, vorremmo fare un pò di chiarezza.
PS: Nei primi giorni di Gennaio 2020, il Ministero della Salute Cinese, suggeriva formalmente a tutti i governi occidentali, d'impiegare l'ozono al fine di contrastare efficacemente la proliferazione negli ospedali e negli ambulatori medici.
In italia Il messaggio 
è stato totalmente disatteso

Tecnologie per la produzione dell'ozono

Serie A: Scarica a corona - alimentazione con ossigeno puro >95% (ossigeno terapeutico).

Serie B: Scarica a corona - alimentazione con oppure con aria essiccata.

Serie C: Irraggiamento ultravioletto - alimentazione con ossigeno puro >95% (ossigeno terapeutico) oppure con aria essiccata.

Serie D: Scarica su superfici piane (piastre in ceramica, materiali plastici termoindurenti o altri elementi similari) funzionano solo con alimentazione ad aria umida.


I generatori di serie A, producono unicamente ozono di elevatissima qualità, partendo solo da ossigeno terapeutico purissimo e secco, queste tipologie di apparati sono utilizzate in ambito medico, nell'industria per lo più quella dei liquidi alimentari, nei trattamenti di alto livello e per l'igiene dell’acqua delle grandi città del Mondo.

Importante, non rovinano e distruggono impianti, schede e componenti elettronici.

  • In O3M produciamo generatori di serie A

I generatori di serie B, anche questi producono ozono di elevata qualità, ma lo fanno utilizzando aria essiccata (aria = miscela respirabile con tutti i gas che la compongono), sono apparati che costano decisamente meni di quelli di serie A e sono quelli più utilizzati per le sanificazioni ambientali, nell'industria in generale, nella deodorazione, per qualsiasi trattamento di alto livello e per l'igiene dell’acqua, ma non certo per la medicina e per liquidi alimentari.Anche i generatori di serie B, non rovinano e distruggono impianti, schede e componenti elettronici.

In O3M produciamo anche generatori di serie B.


I generatori di serie C, producono anche questi ozono di elevata qualità, ma purtroppo la produzione è molto limitata e così anche le concentrazioni ottenibili, inoltre gli elementi irraggianti (lampade) sono molto costosi e se fluorescenti, hanno una vita estremamente breve, mentre se a led sono soggetti ad elevata foto-degradazione. I generatori di serie C distruggono e scoloriscono tutto quanto viene irraggiato direttamente (schede e componenti elettronici, ventilatori, moquette, tappeti, e anche qualsiasi prodotto) inoltre i raggi UV sono cancerogeni per occhi e pelle.

In O3M potremmo produrre generatori di serie C ma li riteniamo poco affidabili e NON LI PRODUCIAMO


I generatori di serie D, sono tutti quelli che si sono diffusi un po ovunque per complicità dell basso costo d'acquisto, quindi più attraenti per le masse, sono tutti quelli che funzionano a piastre ceramiche.

Producono ozono utilizzando aria ambientale così com'è non filtrata e non essiccata, la produzione è drasticamente condizionata dall'umidità che riduce il rendimento anche del 90%.

In industria questo ozono viene chiamato "ozono sporco" perché composto per il 30% da ozono e per il 70% da vari ossidi d'azoto NO2 - NOx e da acido nitrico HNO3 (gli ossidi e l'acido nitrico si formano per effetto dell'umidità) sono elementi che dannegiano i materiali e che non si possono certo aggiungere ai liquidi alimentari.

Gli ossidi d'azoto sono irritanti per le mucose e l'apparato respiratorio umano e animale mentre l'acido nitrico è la principale causa del danneggiamento e distruzione degli impianti, schede e componenti elettronici.

Gli ossidi d'azoto sono anche un grave difetto, essendo ostili per la salute, richiedono di arieggiare gli ambienti, ma farlo equivale solo a sprecare denaro e a ricontaminare con tutto quello che sta fuori.

Le piastre emettono anche radiazioni UV (si tratta di quella bella lucetta azzurrina che si può intravedere all'interno). Gli UV distruggono e scoloriscono tutto quanto irraggiato e sono cancerogeni per occhi e pelle.

IN O3M CI RIFIUTIAMO DI PRODURRE
generatori di serie D.



La Soluzione

L’Ozono rappresenta una valida soluzione per sanificare gli ambienti chiusi, inibisce tutte le classi di patogeni presenti e dà all'aria una bella rinfrescata!

I generatori d'ozono O3M sono apparati che garantiscono elevate prestazioni e sono disponibili a 12 Volt in corrente continua, a 230 Volt in corrente alternata, mentre i modelli più grandi e complessi funzionano a 380 Volt corrente trifase.

Come una qualsiasi strumento o macchinario che si rispetta, i generatori d'ozono O3M sono soggetti ad una continua usura e necessitano di una revisione annuale.

Per agevolare il più possibile l'acquisto dei nostri apparati proponiamo anche la soluzione del noleggio a 36 mesi.

Il noleggio include, installazione (per i modelli che lo necessitano), formazione del personale, garanzia prolungata, trasporti, manutenzioni e assicurazione.
Il noleggio, consente l’accesso a tutti gli sgravi fiscali attuabili.

Il generatore d'ozono, si può ritenere una soluzione vantaggiosa?
Si certo!  
Possedere un generatore d'ozono vuol dire:

  • Poter produrre direttamente all’infinito liquido disinfettante "acqua + ozono" elemento che così com’è senza l’aggiunta di altri ingredienti, fa impallidire i vari gel disinfettanti per le mani
    • L'ozono ha un elevatissimo spettro d'azione e la totale assenza di controindicazioni, non inquina l'ambiente e non ha bisogno d'imballaggio.
    • Tutte le soluzioni alcoliche di grande moda un po ovunque e la nostra pelle non vanno molto d'accordo!
    • La scienza medica stima che nel breve termine, aumenteranno i casi di malattie e patologie dermatologiche”.
  • Smettere di acquistare prodotti disinfettanti da impiegare per tutte le superfici, prodotti che in moltissimi casi non sono nemmeno applicabili oppure hanno costi e tempi inaccettabili.
  • Smettere di rivolgersi ad imprese di sanificazione esterne, (l'intera operazione è certificabile, noi di O3M forniamo un corso specifico a tutti i nostri clienti).
  • Avere normali attività non contingentate da orari di apertura e chiusura per la sanificazione (alcuni apparati con catalizzatore convertono l'ozono residuo in ossigeno automaticamente e permettono di rientrare in tempi ridottissimi rispetto ad altri sistemi).
  • Avere una ridotta sanificazione H24 in presenza di persone, piante e animali che pur che sia blanda azione, permette un minor rischio di contagio, rispetto all'avere il nulla assoluto.
  • Fare le sole semplici pulizie come già si faceva prima, tanto al sanificare ci pensa il generatore O3M.

L'utilizzo giornaliero di un apparato generatore d’ozono O3M garantisce:

  • L'assenza di patogeni (virus, batteri, ecc.).
  • L'eliminazione di odori sgradevoli e persistenti molti dei quali favoriscono ed attraggono gli insetti.
  • Una sostanziale riduzione di parassiti (acari della polvere, pulci, zecche, blatte, ecc.).
  • Bassi consumi energetici.
  • La totale mancanza di ossidi d'azoto e acido nitrico.
  • L'efficienza dei generatori O3M è stata certificata più volte dai laboratori di ricerca del Politecnico di Milano per svariate applicazioni in campo industriale e civile.

Esempio pratico per capire cosa può fare un nostro generatore d’ozono: 

  • Uno dei modelli più piccoli, il TERMINATOR 2R in una camera di 60 metri cubi, raggiunge un livello di 35.72 ppm in 60 minuti che è un valore troppo elevato per la sola sanificazione.
  • Se impiegato in modo corretto in soli 12 minuti, raggiunge una saturazione sufficiente a debellare qualsiasi presenza patogena.
  • L'ambiente sarà nuovamente disponibile in piena sicurezza per il rientro, senza alcuna necessità di arieggiare (apertura delle finestre) in 36 minuti totali dal momento d'accensione del generatore.

E gli altri in commercio?

In Italia oltre la nostra società, vi sono unicamente altre 3 aziende che realmente producono generatori d'ozono, mentre il resto che spopola un po ovunque, si chiama unicamente commercio di prodotti provenienti dall'estero rimarcati con il Made in Italy.

Sono veramente moltissime le aziende alla ricerca di guadagni facili. Acquistano e importano prodotti cinesi pagandoli poco e rivendendoli a prezzi esagerati, per lo più giocattoli, che a parole erogano quantità d'ozono immense, ma però chissà come mai riescono a malapena a raggiungere la soglia di 1 ppm di densità, un valore totalmente insufficiente per un efficace sanificazione abbattente nei confronti dei patogeni (virus batteri funghi). Il valore di 1 ppm d'ozono è facilmente percepito dall'olfatto, ma l'effetto si ferma solo lì, a una blanda deodorazione.

Purtroppo, si tratta quasi sempre di apparecchiature che mancano di una qualsiasi certificazione, che non hanno nemmeno una vera garanzia del prodotto e dopo un po', quando si rompono, purtroppo si devono buttare perché non esistono nemmeno i ricambi per sostituirli e/o ripararli.

Sono per lo più ionizzatori, cioè apparati utilizzati ionizzare (cambiano la polarità delle particelle) la polvere sospesa nell’aria per facilitarne la precipitazione e come l’ozono, anche gli ioni deodorano l’aria per via della loro marginale produzione di ozono, ma …

  • Al 99,9% sono ioni negativi e lo 0,1% è ozono.
  • Viceversa - i generatori d'ozono producono il 99,9% d'ozono e lo 0,1% di ioni negativi.